Ultime News

mercoledì 19 marzo 2014

Emma si trasforma sempre più in Lady Gaga nel video de La Mia Città, il brano in gara all' Eurovision Song Contest


Emma Marone è nel pieno di un evoluzione stilistica che la sta portando ad assomigliare sempre più alle colleghe americane come Lady Gaga e Rihanna, guardate il suo ultimo video per osservalo da soli.

Emma Marone popstar


Con "La Mia Città" Emma è la rappresentante dell'Italia al prossimo Eurovision Song Contest che si terrà dal 6 al 10 Maggio in Svezia, patria dell'ultima vincitrice.
Il brano è la solita polpa pop-rock che Emma ci rifila da qualche anno ma col video ci ha proposto qualcosa di nuovo per gli standard italiani. Vestiti e trucchi eccentrici e quasi senza senso nel pieno della logica pop anglo-americana.
Il risultato? beh, è questione di gusti, ad alcuni potrà piacere mentre ad altri, compreso il sottoscritto, sembra solo una forzatura che stona molto con l'immagine con cui Emma è arrivata al successo.


Video:




Testo di La Mia Città di Emma:

Odio andare di fretta, i rumori, la nebbia,
il tempo appeso, di questa città
Odio le scarpe col tacco,
che incastro distratta nei tombini invadenti di questa città
Odio me stessa allo specchio non per il difetto, ma per stupidità
Amo restare in giro sapendo di tornare sempre in questa città

E dimmi se c’è un senso al tempo,
al mio vagare inutile,
e dimmi se c’è davvero una meta o dovrò correre per la felicità

E corro corro avanti e torno indietro,
scappo voglio prendere il treno stringo forte il tuo respiro
e penso a me che non ho un freno spingo forte non ti temo voglio tutto voglio te…
Voglio te, voglio te, voglio te…

Amo il traffico in centro, parcheggiare distratta,

il tuo sorriso, la mia instabilità
Amo fare l’offesa senza neanche una scusa fare pace la sera,
spegni la città…
E amo me stessa per questo per egocentrismo,
senza razionalità…
Amo prenderti in giro sapendo di tornare sempre,
nella mia città…

E dimmi se c’è un senso al tempo,
al mio vagare inutile
e dimmi se c’è davvero una meta
o dovrò correre per la felicità

E corro corro avanti e torno indietro
scappo voglio prendere il treno,
stringo forte il tuo respiro
e penso a me che non ho un freno spingo forte non ti temo
voglio tutto, voglio te,
voglio te, voglio te, voglio te…

E dimmi se lo vuoi
E dimmi che non sei
Soltanto un riflesso confuso che guardo sul fondo di me

E corro corro avanti e torno indietro,
scappo voglio prendere il treno, stringo forte il tuo respiro
e penso a me che non ho un freno spingo forte non ti temo,
voglio tutto voglio te,
voglio te, voglio te,
voglio te, voglio te…

Voglio te, voglio te,
voglio te, voglio te…

Nessun commento:

Posta un commento