Ultime News

sabato 27 settembre 2014

20 Best Songs: Avril Lavigne

Le 20 migliori canzoni di Avril Lavigne..



Eletta da poco l'artista canadese più famosa della storia, Avril Lavigne è un nome che ha segnato musicalmente l'adolescenza di tantissimi di noi.
La sua carriera inizia più di 10 anni fa, nel 2001, quando un'ancora sconosciuta ragazza skater faceva cantare il mondo con la sua Complicated. Ben presto quella cantante si rivelò capace di creare due album, Let Go e Under My Skin, che furono apprezzatissimi sia dal pubblico che dalla critica. Il successo di Let Go fu veramente grande, tant'è che fa ancora parte dei 100 dischi più venduti della storia. Il livello salì ancora con Under My Skin, l'acclamato secondo album con cui Avril si impose come scrittrice e autrice di talento finendo per creare canzoni anche per altri artisti, una su tutte Kelly Clarkson.



In seguito al successo Avril iniziò a cambiare, stava anche maturando non essendo più la 17enne degli esordi, anche se dobbiamo ammettere che ad oggi i dischi più maturi restano i primi due. The Best Damn Thing, il terzo album, regalò ad Avril il primo singolo a raggiungere la N.1 nella classifica americana Billboard Hot 100, Girlfriend, diventato subito un tormentone in tutto il mondo.
L'album però risultò meno interessante rispetto ai primi due, perdendo quell'aura speciale che caratterizzava i precedenti ed iniziò un fisiologico calo dovuto anche al fatto che i suoi fan fossero cresciuti così come lei ed i loro interessi si fossero spostati verso altri generi.

Con Goodbye Lullaby, Avril cercò poi di ricreare un disco più serio rallentando i ritmi ma entrò presto in contrasto con la sua casa discografica che voleva canzoni più banali ma dal successo immediato imponendole i ritmi di What The Hell.

Il quinto ed ultimo disco fino ad ora è l'omonimo Avril Lavigne, un album con cui Avril ha cercato di riproporre la formula dei primi dischi, almeno in parte, ma che mostra i segni di una carriera andata alla deriva in paesi come gli Stati Uniti dove i fan si sono drasticamente ridotti ma fortissima nel continente asiatico ed in parte in Europa.

Andiamo dunque a vedere, tra un singolo ufficiale e l'altro, quali siano le 20 migliori canzoni lanciate da Avril Lavigne nella sua storica carriera. Nello stilare questa personale top 20 abbiamo tenuto conto più che dei risultati commerciali, della qualità della musica e dei risultati del nostro sondaggio. Speriamo che vi piaccia, fateci sapere cosa ne pensate!



-20 Rock N Roll - Anno 2013 - Album: Avril Lavigne

Apriamo la top 20 con un singolo controverso, Rock N Roll. Il brano è stato il secondo singolo dell'ultimo album ed è diventato famoso soprattutto per il video, così pazzo da far nascere spontaneamente il paragone con Telephone di Lady Gaga.
La canzone in se non era neanche male ma il pubblico non ha apprezzato questa svolta "trash".




-19 The Best Damn Thing - Anno 2008 - Album: The Best Damn Thing

Let me hear you say "Ehy Ehy Ehy", così canta Avril nella title track dell'album che ha iniziato la svolta pop. The Best Damn Thing ne è l'esempio, una canzone carina ed orecchiabile ma che non regge il confronto con i brani che vedremo in seguito.




-18 Hot - Anno 2008 - Album: The Best Damn Thing

Sempre da The Best Damn Thing arriva il prossimo singolo, Hot. La canzone è un altro esempio della Avril più pop che inizia perfino a mostrare il suo lato sexy. Niente a che fare con la sk8er con cui i fan l'avevano amata durante i primi anni.




-17 He Wasn't - Anno 2005 - Album: Under My Skin

Stile più rock per la prima traccia di Under My Skin in classifica. He Wasn't è anche uno dei singoli più veloci del disco che con il ritmo ti trascina fin dalle prime note. Non è uno degli esempi migliori dell'abilità di scrittrice di Avril ma è un brano piacevole da sentire ancora oggi.




-16 What The Hell - Anno 2011 - Album: Goodbye Lullaby

Come avevo già anticipato nell'introduzione, negli ultimi anni l'etichetta di Avril l'ha spinta verso quei suoni più radiofonici e commerciali che vanno un po' contro lo spirito natio della cantante. What The Hell nasce proprio per conquistare le classifiche sulla falsa riga di Girlfriend; l'obbiettivo è stato centrato soltanto in parte visto che il brano non ha quel tocco speciale che uno si aspetta da Avril.




-15 Smile - Anno 2011 - Album: Goodbye Lullaby

Subito dopo What The Hell fu estratta come singolo Smile, una traccia simile alla precedente ma caratterizzata dalla chitarra al posto del sintetizzatore, per questo la mettiamo un gradino più in alto in questa top 20. La canzone è molto fresca ed orecchiabile ed è caratterizzata da un video pieno di verde shock!




-14 Alice - Anno 2010 - Album: Goodbye Lullaby

Vista la grande abilità della Lavigne come scrittrice e compositrice, le è stato chiesto più volte di firmare delle colonne sonore. E' questo il caso di Alice, canzone che dal titolo fa capire il film di provenienza, Alice in Wonderland.
La canzone si apre con i suoni bassi del pianoforte che donano un aria tetra e surreale, perfetta per una colonna sonora, per poi esplodere in un ritornello in cui Avril sfodera la sua estensione vocale, tirandola quasi oltre il limite, come molti critici hanno sottolineato. Nel complesso una perfetta colonna sonora che però necessita di più ascolti per essere apprezzata al massimo.




-13 Losing Grip - Anno 2003 - Album: Let Go

La Avril più rock prende forma nell'ultimo singolo estratto dall'album di debutto, Losing Grip parla dei problemi di una relazione che non dovrebbe esistere. Rispetto alle canzoni precedenti si nota lo stile ancora sobrio di una ragazza agli esordi ma che è perfetto in se stesso.



-12 Here's To Never Growing Up - Anno 2013 - Album: Avril Lavigne

L'attacco di chitarra farebbe pensare ad una canzone dei primi album, ma è proprio questo l'obbiettivo di Here's To Never Growing Up, il singolo di lancio dell'album omonimo. Nel video troviamo una Avril quasi trentenne nei panni della cantante diciasettenne di 10 anni prima, un piccolo regalo ai fan che non hanno mai smesso di seguirla nel corso degli anni.
La canzone è molto orecchiabile anche se a differenza dei primi album manca di un testo profondo che l'avrebbe fatta prendere più seriamente. Buone ma non eccezionali le performance in classifica.




-11 Let Me Go  - Anno 2013 - Album: Avril Lavigne

Sempre dall'album Avril Lavigne arriva il singolo seguente, la ballatona romantica Let Me Go in cui Avril duetta con il neo marito Chad Kroeger. Proprio insieme a lui Avril ha scritto e composto questa canzone, in cui troviamo la cantante mostrarsi più adulta rispetto al resto della sua discografia. In totale una bella canzone ed un bel video ma che mancano di quel qualcosa in più che avranno le canzoni della Top 10.




-10 Girlfriend - Anno 2007 - Album: The Best Damn Thing

Apriamo la Top 10 con un brano tanto semplice, cathcy e lasciatamelo dire, stupido, capace di ottenere un successo tale che sarebbe impossibile levarlo dalla top 10. Girlfriend è una uptempo dai ritmi pop con cui Avril ha segnato il più grande cambiamento della sua carriera. Mi ricordo ancora ai tempi lo sdegno dei fan della Avril più puramente rock e punk davanti ad un video colorato ed ironico in cui la cantante accennava pure qualche coreografia. Niente a che fare con la skater che aveva dichiarato che non sarebbe mai diventata una Britney Spears.
L'azzardo però ha pagato, e molto! Il video della canzone è diventato un tormentone ed è stato il primo a raggiungere la soglia dei 100 milioni su Youtube mentre il singolo è schizzato in cima a tutte le principali classifiche mondiali, compresa la difficile Billboard Hot 100 americana in cui Avril non aveva mai raggiunto il gradino più alto. Il successo fu così grande che Avril registrò la canzone con il ritornello cantato in tante lingue diverse, compreso l'italiano, con esiti...simpatici!




-9 Keep Holding On - Anno 2006 - Album: The Best Damn Thing

Anche se Girlfriend era il primo singolo ufficiale, The Best Damn Thing era già stato anticipato da un brano scritto per la colonna sonora del film Eragon, Keep Holding On. Ancora una volta Avril tira fuori una piccola perla per una colonna sonora grazie all'aiuto del produttore pop Dr. Luke. Keep Holding On era una canzone molto valida che raggiunse un ottimo successo nella radio, uno degli esempi migliori delle capacità di scrittrice della cantante canadese




-8 Don't Tell Me - Anno 2004 - Album: Under My Skin

Torniamo indietro al 2004 quando Avril Lavigne aveva appena concluso di registrare il secondo album e dovette scegliere il perfetto singolo di lancio. In quel disco c'era l'imbarazzo della scelta e l'etichetta di Avril puntò su uno dei brani più rappresentativi, Don't Tell Me. Con questa canzone Avril riconfermò il successo di Let Go iniziando a mostrare un lato più spiccato del suo carattere che si tradusse anche in canzoni più impegnative. Così Avril descrive Don't Tell Me:

"Parla dell' essere forte . Ci sono un sacco di ragazzi là fuori che vogliono solo portarti fuori a cena e poi , fondamentalmente andare a casa e ' unhh ' . Questo è come sono un sacco di ragazzi e penso  che le ragazze debbano essere forti e non lasciare che qualsiasi ragazzo le spinga a fare cose che non vogliono fare"




-7 Sk8er Boi - Anno 2002 - Album: Let Go

Uno dei brani più iconici di Avril Lavigne è sicuramente Sk8er Boi. Fu il secondo singolo della sua carriera e quello che la lanciò come icona oltre che cantante. Avril divenne per tutti la skater girl capace di fare ottima musica. La canzone mostra un orecchiabilità propria di una canzone pop avendo però basi rock, a partire dalle sempre presenti chitarre elettriche. La canzone potrà sembrare semplice ma è così ben riuscita che le valse una nomination ai Grammy Award come miglior canzone rock femminile oltre a tantissimi altri riconoscimenti anche per il bellissimo video ufficiale.




-6 Wish You Were Here - Anno 2011 - Album: Goodbye Lullaby

Rallentiamo nuovamente i ritmi con una ballata che proviene dall'album che più di tutti ci mostra il lato romantico di Avril, Goodbye Lullaby. Il disco è pieno di ballate e midtempo delle quali la più interessante è sicuramente Wish You Were Here. La canzone è stata giustamente estratta come singolo nonostante in quegli anni le quotazioni di Avril in occidente fossero calate molto. Per fortuna al fisiologico calo di vendite non corrispose un calo della qualità, benché la casa discografica spingesse molto verso i suoni commerciali che con la Avril originale hanno ben poco a che fare.
Minimal ma di effetto il video ufficiale, molto ben riuscito.



-5 Complicated - Anno 2002 - Album: Let Go

Iniziamo la top 5 con il primissimo brano di Avril, l'ancora amatissima Complicated. La canzone ci mostra il lato intoccato dal successo di una semplice ragazza canadese, all'epoca diciasettenne, capace di creare una canzone pop / rock così bella da aggiudicarsi le nominations ai Grammy come "Canzone dell'anno" e "Miglior performance pop vocale femminile". Grazie a questa canzone Avril si aggiudicò il primo contratto discografico grazie ad L.A Reid che ci vide subito lungo e scritturò la cantante. Il video della canzone è molto ironico e ci mostra una Lavigne ancora maschiaccio che si diverte con gli amici facendo bravate in un centro commerciale, mettendo in mostra il lato ribelle di Avril che poi avrebbe caratterizzato la sua immagine negli anni a seguire.




-4 When You're Gone - Anno 2008 - Album: The Best Damn Thing

Datele un pianoforte e vedrete che Avril Lavigne riuscirà a stupirvi. E' il caso di When You're Gone. Estratta subito dopo Girlfriend, che in comune non ha proprio niente, è senza subbio una delle più belle canzoni d'amore di quegli anni. Nel video Avril appare come una musa che canta degli amori impossibili a causa dalla lontananza, uno dei video più toccanti e belli della sua discografia. La canzone è perfetta, trasmette emozioni e sensazioni che trovano il loro apice nella parte finale del brano. Che dire, ancora oggi questa canzone è perfetta.




-3 My Happy Ending - Anno 2004 - Album: Under My Skin

Sul gradino più basso del podio troviamo una colonna portante della discografia di Avril Lavigne, nonchè uno dei suoi brani di maggior successo, la bellissima My Happy Ending.
La canzone dalle forti influenze rock è stata definita da alcuni critici come la canzone post-grunge più significativa di tutti i tempi, e come dargli torto? E' difficile rimanere impassibili davanti a tanta grinta ma anche a tanta profondità, senza alcun dubbio l'Avril Lavigne di quel periodo è la migliore di sempre.




-2 Nobody's Home - Anno 2004 - Album: Under My Skin

Per trovare un altro pezzo che regga il confronto con My Happy Ending dobbiamo andare avanti solo di qualche mese quando venne lanciato il singolo successivo di Under My Skin, Nobody's Home. Uno dei pezzi più profondi e riusciti dell'intera discografia di Avril che però non ha mai fatto sue le classifiche, ma poco importa. Anche la critica ha ritenuto che fosse uno dei più bei testi mai scritti dalla Lavigne.
Il pezzo è dedicato ad un' amica dell'adolescenza di Avril anche se la storia del video ufficiale è puramente fittizia: attinendosi al testo parla di una ragazza che scappa di casa per vivere per strada.
Il tutto è toccante al punto giusto e l'incontro tra il rock ed il falsetto di Avril nel bridge finale è la ciliegina sulla torta. Amo questa canzone, inutile ripeterlo!



-1 I'm With You  - Anno 2003 - Album: Let Go

Penso che sia unanime la scelta della canzone che si merita il primo posto. Una canzone che mette d'accordo tutti e che ancora oggi quando viene passata in radio ti obbliga a fermarti ed ascoltarla fino all'ultima nota. Sto parlando della prima ballata di Avril, I'm With You.
Un brano in cui appare il lato più dolce e sentimentale della cantante che si è strameritato le tante candidature ai Grammy ( tra cui quella di canzone dell'anno ), una canzone perfetta per soffocare il dolore per un amore finito male che trova la sua forza in quell' " I'm With You" ripetuto nel ritornello.
Il video è freddo e cupo al punto giusto e mette in contrasto la solitudine della protagonista con l'energia di chi le sta intorno. Una piccola perla firmata da David LaChapelle che è entrata in pompa magna tra i video più belli del decennio.

Questa è secondo noi la più bella canzone di Avril Lavigne!





Speriamo che questa top 20 sia stata di vostro gradimento, nel caso vi rimandiamo anche alle altre top 20 da noi stilate:

Beyoncé
Rihanna
Christina Aguilera
Madonna

3 commenti:

  1. Finalmente un articolo decente che rende onore alla leggendaria carriera di Avril e non la solita classifica senza senso basata solo sulle vendite!

    RispondiElimina
  2. Questa top 20 è fantastica, ben dettagliata e curata nei minimi dettagli :) rispecchia veramente un'analisi approfondita e condivisa :) l'unica nota dolente è l'aver scelto una top 20 tra i tutti i singoli, io invece avrei fatto anche un articolo sulla top 20 delle canzoni sconosciute contenute nei 5 album perché dentro gli album ci sono delle vere perle molte delle quali nettamente superiori ai singoli ! Da Let Go (2002) indubbiamente meritano di essere ricordate: "Tomorrow", "Too much too ask", "Naked". Da Under my skyn (2004) : "How does It feel", "Slipped away", "Freak Out", da The Best damn thing (2006) "Innocence", da Goodbye Lullaby (2011) "Everybody Hurts", "Goodbye", "4real", "Darlin", "Remember When" e dall'ultimo album 2013 "Falling Fast", "Hush Hush", "Hello Heartache" e Give you what you like *:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti ! Abbiamo scelto di prendere in considerazione solo i singoli per questa classifica per fare una chart che tutti potessero apprezzare, anche coloro che non sono prettamente fan di Avril. Poi in futuro faremo anche qualche articolo sulle canzoni meno conosciute perchè non lanciate come singoli ma altrettanto valide. Ce ne sono tante lo sappiamo bene anche noi! :)

      Elimina