Ultime News

martedì 14 ottobre 2014

Kesha cita in giudizio Dr. Luke per "Molestie e Abusi sessuali" ma lui le fa causa a sua volta.


Il sito TMZ oggi ci è andato giù pesante con Kesha e Dr. Luke. Come forse già avrete sentito, la cantante americana qualche mese fa si era ritirata in riabilitazione in seguito a dei disturbi alimentari causati dal comportamento aggressivo del produttore Dr. Luke.
I primi due dischi della cantante erano infatti stati prodotti da Luke che ne aveva curato l'intero progetto. A qualche anno di distanza però la dura verità sui rapporti tra i due è venuta fuori.


A quanto pare Kesha ha appena citato in giudizio Dr. Luke per abusi e violenze sessuali che l'avrebbero portata quasi alla morte. Ecco le esatte parole riportate dai giornalisti:

“Kesha ha subito abusi di tipo sessuale, fisici, psicologici ed emotivi per ben 10 anni dal produttore Dr. Luke, portandola quasi sul punto di morte. Sembrerebbe che Kesha sia stata forzata ad abusi di alcool e droga, per rimuovere le sue difese e compiacere sessualmente il produttore.
Pare che lo stesso Luke ricattasse l’artista con frasi del tipo “Non sei bella, non hai talento, sei solo fortunata ad avere me”. Questo tipo di atteggiamenti sarebbe stato la causa di disordini alimentari di Kesha, e il ricovero in una struttura per malattie mentali.
Pare inoltre che in un’occasione si sia passato a violenze di tipo fisico, la cantante sarebbe stata attaccata da Luke nella sua casa di Malibù con violenza.”


Le accuse rivolte al produttore sono veramente pesanti, ma Dr Luke non è rimasto con le mani in mano ed ha subito preso provvedimenti facendo causa a sua volta nei confronti di Kesha.
Secondo Luke dietro a tutta questa storia ci sarebbero la madre della cantante, Pebe e la nuova etichetta della cantante, rei di aver inventato queste storie per mettere fine a tutte le controversie tra i due e estorcergli soldi e contratti.
Subito pronta la risposta dell'avvocato di Kesha:

"Questo è solo un altro esempio patetico e del tutto prevedibile del continuo abuso di Dr. Luke, e un maldestro tentativo di mantenere Kesha sotto il suo controllo tirannico. Questa causa non ha assolutamente alcuna base di fatto, la legge o la realtà. Kesha è focalizzata sul reclamare la sua voce e la sua libertà. lei è decisa ad andare avanti con la sua vita e la sua carriera mettendo questo periodo buio dietro di lei. "

Insomma, un vortice di accuse e risposte che mettono in luce quel lato oscuro dell'industria musicale di oggi, che non è tutta rose e fiori come le grandi case discografiche vogliono propinarci.
Nel frattempo aspettiamo novità sul nuovo album di Kesha, che dovrebbe nascere in un'atmosfera più libera per la giovane cantante americana.

Nessun commento:

Posta un commento