Ultime News

lunedì 13 luglio 2015

Billboard Hot 100 N.1 History: Rihanna


Oggi inauguriamo una nuova rubrica, attinente alle classifiche, per fare il punto sulle canzoni che hanno raggiunto l'agognato risultato della prima posizione nella Billboard Hot 100.
Per inaugurare questi post, abbiamo scelto una delle star che più di tutte ha segnato la storia della charts negli ultimi 10 anni, Rihanna.


Rihanna, ha debuttato con Pon De Replay nel 2005, sfiorando il risultato per pochissimo: la canzone ha infatti scalato la classifica fino alla seconda posizione. L'anno seguente però Rihanna ha ingranato la quinta ed con S.O.S ha siglato la sua prima N.1 hit negli USA. Passa ancora un anno e il lead single del suo terzo album, Umbrella, supera i risultati dei precedenti singoli, rimanendo in vetta per ben 7 settimane. Stessa storia anche l'anno dopo, con il primo singolo della riedizione di Good Girl Gone Bad, Take A Bow, che schizza in cima alla chart con un salto di 52 posizioni. Riri farà ancora meglio insieme a T.I in Live Your Life, che arriva in prima posizione con un salto di 72 posizioni! Nel mezzo si inserisce Disturbia, il primo singolo di Rihanna arrivato alla 1 senza essere un lead single.

Con Rated R, i primi singoli falliscono la scalata alle charts, con Russian Roulette che non viene capita dal pubblico americano, peak alla 9, e Hard che fa meglio di una solo posizione, ottava. Rihanna si gioca allora la carta del brano più commerciale del disco, Rude Boy, trainato da un video molto colorato e divertente, con cui la cantante ottiene la sesta canzone in vetta alla charts, dove ci rimarrà per un mese pieno, 5 settimane.

In attesa del quinti disco, Rihanna duetta con Eminem in Love The Way You Lie, che diventa un successone mondiale, riuscendo ad eguagliare i risultati di Umbrella e Live You Life.
Chiusa la parentesi più sperimentale di Rated R, Rihanna lancia il disco pop per eccellenza, Loud, che le regala ben 3 canzoni consecutive da #1. La prima ad arrivarci è stranamente il secondo singolo What's My Name, che debutta direttamente in prima posizione grazie ad una prima settimana di vendite altissima ( a quei tempi Billboard calcolava solo vendite e radio, e non c'era ancor lo streaming ). Il lead single del disco, Only Girl, raggiunge la vetta solo 2 settimane dopo What's My Name, grazie anche ad una settimana di vendite organizzata e pompata dai fans, che volevano anche questa canzone al primo posto, dopo 2 mesi in cui la canzone stazionava in top 10 senza però avere mai quello spunto per fare il grande passo. Rihanna diventò così la prima cantante ad avere un secondo singolo che raggiunge la N.1 prima del primo singolo!
Con il terzo singolo, S&M, la spinta per arrivare al primo posto è arrivata grazie ad una perfetta operazione commerciale, che ha visto Britney Spears partecipare al remix della canzone, le cui vendite sommate a quelle del singolo originale, hanno permesso al brano di passare una settimana al primo posto, facendo così in modo che tutti e 3 i primi singoli di Loud arrivassero a tale risultato.
L'anno seguente Rihanna supera se stessa con We Found Love, che monopolizza la classifica per ben 10 settimane, diventando un dei più grandi successi della cantante. Il disco però non regala altre soddisfazioni di rilievo per la cantante, che deve aspettare un anno e registrare un altro disco per tornare al primo posto. Questa volta con un brano molto diverso dal precedente, Diamonds, il lead single di Unapologetic, che di settimana in prima posizione ne passa 3. Con il secondo singolo, Stay, la doppietta non riuscì soltanto per poco, con il brano che si fermò in top 3.
L'anno successivo Rihanna torna a duettare con Eminem in The Monster, che pur non raggiungendo i livelli artistici di Love The Way You Lie, grazie al calibro dei nomi in gioco, si prende o con facilità la prima posizione per 4 settimane.

Rihanna ha così ottenuto l'incredibile risultato di 13 canzoni al primo posto della Billboard Hot 100 in meno di 10 anni, un risultato alla pari di Michael Jackson e superiore addirittura a Madonna. Ma parliamo anche di tempi diversi ed il paragone va preso con le pinze, mi sembra giusto precisarlo.

Negli anni successivi Rihanna si è presa una bella pausa dalla musica, tornando nei primi mesi del 2015 con i primi singoli di R8. FourFiveSecond però ha scalato la classifica soltanto fino alla top 5, non riuscendo ad entrare in top 3, mentre Bitch Better Have My Money ed American Oxygen non sono nemmeno entrare in top 10.
Il record di Mariah Carey, 18 canzoni alla 1, è ancora salvo, ma Rihanna ha ancora tantissimo tempo per minare al risultato della Carey. Se solo lo volesse, Rihanna avrebbe ancora il potenziale necessario per eguagliare e superare questo record e perché no, magari anche minare a quello dei Beatles, a quota 20.


Tutte le canzoni arrivate alla numero 1 della Billboard Hot 100 di Rihanna:

1 S.O.S - 3 settimane - 2006
2 Umbrella ( feat. Jay-Z ) - 7 settimane  - 2007
3 Take A Bow - 1 settimana - 2008
4 Disturbia - 2 settimane - 2008
5 Live Your Life ( feat. T.I ) - 7 settimane  - 2008
6 Rude Boy - 5 settimane - 2010
7 Love The Way You Lie ( feat. Eminem ) - 7 settimane - 2010
8 Only Girl - 1 settimana - 2010
9 What's My Name -1 settimana . 2010
10 S&M  ( feat. Britney Spears ) - 1 settimana - 2010
11 We Found Love - 10 settimane -  2011
12 Diamonds - 3 settimane - 2012
13 The Monster ( feat. Eminem ) - 4 settimane - 2013



Nessun commento:

Posta un commento